Ancora carichi di adrenalina siamo arrivati nella soleggiata Padova, terza tappa del nostro #OggiProtagonistiTour. La grande piazza che ci ha accolti, Prato della Valle, è tra le più imponenti d’Europa, passaggio e punto d’incontro di molti giovani studenti e non solo.

<<Nella mia città ho avuto la #possibilità di lavorare sul turismo responsabile. Attraverso le esperienze dei ragazzi che vivono qui abbiamo potuto parlare di Padova in un modo alternativo, che arrivi ai giovani andando oltre le barriere linguistiche, creando connessioni>>. 

Queste le parole di Anna, che ha raccontato la sua storia durante la diretta di ANG inRadio, poco prima dell’inizio della “piazza social”, aperta proprio dal Sottosegretario Vincenzo Spadafora che ha spiegato: 

<<Siamo presenti oggi per fare qualcosa di diverso dalle solite riunioni. Questo tour nasce per i #giovani, per far capire loro che le Istituzioni sono presenti concretamente. Per far capire attraverso i racconti di chi sta aderendo a progetti come #Fermenti e #Erasmus+ che tutti possono parteciparvi>>. 

Mettersi a disposizione, collaborare, condividere opinioni sono gli ingredienti fondamentali per cambiare la realtà partendo dal presente. Esattamente quello che provano a fare i volontari del servizio civile, i giovani del volontariato Europeo, degli scambi, del nuovo programma Corpo Europeo di Solidarietà. A rappresentare la loro voce di alcuni di loro è stata Chiara che durante il dibattito ha detto:  

<<Sono una ragazza come tante che ha voluto mettersi in gioco e guardare la vita con occhi diversi. Penso infatti che bisogna instaurare connessioni con le Istituzioni, i giovani e la cittadinanza intera. Padova lo sta facendo, tanto da divenire il prossimo anno “Capitale del Volontariato”>>.

A tal proposito il direttore dell’agenzia Domenico De Maio ha ricordato 

«L’agenzia è fortemente impegnata nel portare la concretezza dei suoi programmi europei, Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà, nei territori, e farlo con il racconto di chi vi partecipa è il modo migliore per coinvolgere sempre più giovani, anche in vista di questo appuntamento importante del prossimo anno a Padova ».

Grazie al racconto di Özge Vardar, la nostra Role Model della tappa Veneta: volontaria del Corpo Europeo di Solidarietà proveniente dalla Turchia, che si sta occupando di attività per favorire l’interculturalità nelle scuole superiori e in altri contesti in città. Una nuova occasione per evidenziare il senso del volontariato e la passione che muove questi giovanissimi che, grazie a questi strumenti, “prendono in mano la loro vita” per realizzare i propri sogni. Come ci ha ricordato Beata, la nostra storyteller. 

Con l’esibizione degli artisti della compagnia diretta dal regista Luciano Melchionna salutiamo Padova, città che, nonostante i 39 gradi, ha risposto con entusiasmo e partecipazione .

Padova, Prato della Valle – per vedere le altre foto vai alla pagina Facebook di Agenzia Nazionale per i Giovani